domenica 15 gennaio 2012

Nebbie chimiche di ricaduta per aerosol notturni e mortali velature a iosa

Rapida evoluzione meteo, durante la quale saranno ancora diffuse (il 16 gennaio) pesanti nebbie di ricaduta per aerosol notturni, in special modo su Liguria di Ponente, Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Veneto e parte della Toscana. Variabilità su Marche ed Abruzzi, con probabili precipitazioni di scarsa entità e scie chimiche igroscopiche di tipo persistente. Brevi piogge al Sud ed attività di aerosol moderata.

Per martedì 17 sono previste mortali coperture artificiali ("innocue velature" per i meteorologi venduti) su Liguria e Toscana. Si potranno osservare sorvoli a bassa quota e scie di tipo persistente. Sole offuscato al Centro ed al Sud.

Mercoledì 18 rivedrà dense foschie di ricaduta sull'Italia settentrionale e coperture chimiche in rapida estensione ed avanzamento da Est ad Ovest. Anche la Toscana sarà interessata dal passaggio delle coperture chimiche, in vista dell'arrivo di nubi imbrifere che verranno così rese innocue (non pioverà o cadrà solo qualche piovasco). Al Sud il tempo sarà migliore e la nuvolosità artificiale sarà poco rilevante.


NOTA: Le condizioni meteo e le attività di aerosol clandestine sono previste in base alle informazioni indirettamente fornite dal Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare. Dati a loro volta incrociati con le previsioni fornite dai portali meteo che sono debitamente informati delle operazioni di geoingegneria clandestina sul territorio italiano ad opera dei militari.

13 commenti:

  1. La Grecia nel mirino... come in alto così in basso....

    http://www.youtube.com/watch?v=WvHjnEb6Do8&feature=player_embedded#!

    RispondiElimina
  2. Ciao Straker, tutte le nebbie di questi giorni sono assolutamente secche. Nessuna goccia sul parabrezza dell'auto mentre la "nebbia" e odore di bruciato (SO2).

    RispondiElimina
  3. Assolutamente! Biossido di zolfo D.O.C. da attività aeree.

    A breve segnaleranno di aver superato la soglia di inquinamento e bloccheranno il traffico veicolare.

    RispondiElimina
  4. Scusa Straker riposto il commento precedente senza errori di digitazione.

    Tutte le nebbie di questi giorni sono assolutamente secche. Nessuna goccia sul parabrezza dell'auto mentre fende la "nebbia" e odore di bruciato (SO2).

    Ho sentito il tuo appello, ma la tristezza mi assale perchè sono consapevole che sia troppo tardi per fare qualcosa o perchè qualcuno se ne accorga. Il video sulla Grecia di NienteEcomesembra è la prova provata dell'impossibilità di intervenire. Sono tutti d'accordo a distruggere questo pianeta.

    RispondiElimina
  5. La loro disperata diuturna opera di distruzione, paradossalmente, è la nostra forza.

    RispondiElimina
  6. E oggi invadono i meteoblog le nevi chimiche e Wiki spiega...

    «Emergenza ambientale
    sull'intero Arcipelago Toscano»
    Allarme del ministro: 2400 tonnellate di carburante mettono a rischio isole e coste. Dipende da correnti e dal movimento del mare …...speriamo bene.


    E presentano il ricordo dell'’eccezionale ondata di freddo e neve del 1956

    http://www.meteoweb.eu/2012/01/leccezionale-ondata-di-freddo-e-neve-del-1956/110723/


    Il Jetstream mostrava anomalie...Nel febbraio 1956 si ebbe un blocco della circolazione atlantica su quasi tutta la Troposfera dell'area europea.

    Erano gli anni dei test nucleari ... mai discussi, mai resi pubblici nei dettagli …e Teller già c'era...


    Da studiare forse , non l'ho fatto...
    http://adsabs.harvard.edu/abs/1957JAtS...14..126L

    http://www.agu.org/pubs/crossref/1966/JZ071i016p03799.shtml





    Jet stream to blame for snowless winter
    http://adsabs.harvard.edu/abs/1957JAtS...14..126L

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutti, qui bisogna studiare qualche iniziativa. Tra poco il tempo potrebbe non bastare.

    RispondiElimina
  8. Non vorrei fare del vittimismo ma la zona del nord Italia mi sembra sempre la più colpita, in questi giorni poi c'è una coltre chimica che fà schifo.

    RispondiElimina
  9. Quindi ampia conferma delle nebbie chimiche!E si trasforma delle volte in neve chimica!
    L'ho visto due giorni fa' ,mattina presto, il sole ancora basso illuminava la sottile coltre bianca tingendo prati e campi arati di color' verderame. Non era in Valpadana, ma nel Valdarno.

    Scrivono sul Corriere:
    «Il fenomeno è abbastanza raro ma, come si vede, possibile - spiega Vincenzo Levizzani dell'Isaac, l'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr -. A provocarlo sono delle sostanze prodotte dall'inquinamento industriale come il solfuro di rame, l'ossido di rame, gli ioduri di mercurio, di piombo o di cadmio e i silicati. Queste particelle hanno una struttura simile a quella dei cristalli di ghiaccio esagonali e quindi funzionano bene da inneschi dei fiocchi di neve».
    Bassa temperatura e abbondante umidità sono i requisiti di base perché ciò accada. Tutto inizia ad un'altezza di circa un chilometro dove la temperatura è intorno ai 15 gradi sotto zero. Essendo poi bassa anche al suolo, i cristalli si mantengono integri. Se invece fosse sopra lo zero si scioglierebbero.

    …... è l'inequivocabile segnale di una situazione ambientale grave con livelli che richiederebbero degli interventi decisivi per porvi rimedio»

    . Celebri sono ormai le immagini raccolte dai satelliti dell'Agenzia spaziale europea Esa che mostrano il catino dei veleni della Val Padana, uno dei più significativi a livello planetario.


    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/12_gennaio_17/neve-chimica-smog-caprara_e4d06b6c-40d6-11e1-b71c-2a80ccba9858.shtml

    RispondiElimina
  10. Faranno delle analisi di questa neve uffialmente dichiarata chimica che sta concimando i campi e non solo?

    Sarebbe il dovere delle Enti che salvaguardano la nostra salute.

    RispondiElimina
  11. E questa?

    http://www.meteoweb.eu/2012/01/clamoroso-bollettino-della-noaa-grossi-errori-nei-dati-le-mappe-di-gfs-ed-ecmwf-non-sono-valide/111242/

    RispondiElimina
  12. Ebbene sì, è un mix letale di nebbia e nevischio chimico.
    La cosa strana è che per esperienza sò che solitamente quando c'è nebbia a bassa quota vuol dire che c'è bel tempo, quindi solitamente con la nebbia è matematicamente impossibile che possa nevicare contemporaneamente.

    P.S.: Mentre il mondo và a bagno, i gerarchi costruiscono cupole d'oro massiccio degne di un faraone:

    http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/notizie/cronaca/2009/30-giugno-2009/san-giovanni-rotondo-pronta-criptadi-padre-pio-ma-scoppia-polemica-1601519720246.shtml

    RispondiElimina
  13. Questa cosa cos'è? :O un altro ignobile camuffamento?
    http://meteolive.leonardo.it/news/Curiosit%C3%A0/33/Vi-diranno-che-si-tratta-di-scie-chimiche--/34413/?fb_comment_id=fbc_10150478466591911_20304980_10150478672061911#f2564754c4946ae

    RispondiElimina

ATTENZIONE! L'area commenti è bloccata per i non appartenenti al gruppo Tanker Enemy sino a data da definirsi. Coloro che (abitualmente) commentano su questo blog, potranno farlo se membri del medesimo. E' sufficiente che i nostri lettori inviino la loro mail (verificabile) a tanker.enemy [at] gmail.com. Riceveranno un invito, al quale dovranno rispondere. Una volta membri del blog, potranno inviare commenti liberamente e senza moderazione. In questo modo i negazionisti stalkers non potranno più dar sfogo alle loro frustrazioni da psicopatici.

NOTA BENE: Sebbene la piattaforma permetta di pubblicare nuovi post, è chiaro che questa scorciatoia antistalkers autorizza solo alla pubblicazione di commenti e non alla redazione di nuovi di articoli.

Grazie!

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

AddThis